top of page

Fashion Week Uomo Milano

Le novità e tendenze 2024


Ieri si è conclusa la Milano Fashion Week, dedicata alla moda uomo per il prossimo inverno.

Sai di cosa si tratta? Sicuramente si!

Tuttavia voglio farti capire cosa è realmente la Milano fashion Week.

Questo evento non è solo sfilate, è una presentazione delle novità che avverranno nelle varie maison, è un insieme di creatività, modernità e contemporaneità.

Un mix di stili emergenti, stili classici innovazione e tendenza.

È un’occasione unica per godere ed apprezzare le creazioni dei migliori fashion designers e di conoscere i debuttanti. Tutto questo in una cornice mozzafiato, ovvero Milano, con i suoi musei, i suoi parchi e la sua cultura, una delle capitali più influenti e stimolanti.


Chiunque può assistere a tutto questo, perché è anche tutto in streaming, così da poter essere “alla portata di tutti”!

È un momento di incontro anche per gli “addetti ai lavori”, così da poter avere la possibilità di scambiarsi idee e considerazioni su tutto ciò che si sta evolvendo nel mondo della moda, da confrontarsi sulle innovazioni degli ultimi anni.

Le novità sono state tante, e ancora non è finita.


Tra gli appuntamenti più attesi di questa edizione l’apertura della settimana con la sfilata della maison Gucci, da poco divisa dal suo ex direttore creativo Alessandro Michele. Ma non solo, lo stile di Armani che rimane intramontabile, e anche Zegna che ha chiuso questa settimana di altissima moda il 17 Gennaio 2023.

Questa settimana ha visto, inoltre, dei debutti in passerella, parlo del marchio londinese Charles Jeffrey Loverboy, e anche ADD, Bonsai, Charles Philip, Iuter, Sestini, Tagliatore e Valsta.

Parliamo di numeri, in tutto saranno 21 le sfilate proposte e 31 le presentazioni, oltre a queste gli showcase e i contenuti digitali, parliamo di un totale di 72 appuntamenti in 5 giorni.


Direi, quindi che è stata una settimana dal calendario davvero carico di appuntamenti ed emozioni!

Non posso, quindi non parlare della sfilata di Gucci, con il suo cambio di rotta dopo l’abbondono del suo direttore creativo.


Questo cambio di rotta nel suo stile lo abbiamo notato tutti durante la sua sfilata, mantiene il suo stile genderless, nella maggior parte dei casi, tuttavia con un minimalismo davvero sensazionale nei colori e nelle linee.

Dopo gli anni di Alessandro di Michele caratterizzata da un mix di tonalità e di stampe audaci, la maison sta ricercando il suo stile, e ha cominciato con un minimalismo essenziale.



Altra entusiasmante attesa, il grande e sempre attuale Giorgio Armani. La sua visione della moda elegante e sofisticata, lo rende sempre una certezza.

La sua assidua ricerca di eleganza, praticità e comodità lo rende sempre attuale. Anche in questa sfilata vince il suo stile adatto ad ogni occasione, tuttavia sempre all’avanguardia.



Ultimo appuntamento per data, ma non per importanza, Ermenegildo Zegna, una delle più grandi aziende di abbigliamento esistenti al mondo.


Anche in questo caso l’alta qualità si abbina perfettamente alle tendenze di modernità. Le sue opzioni uniche e innovative rendono la sua moda pratica e allo stesso tempo interessante. Inoltre, la riflette la personalità di chi la indossa, in modo che ognuno possa esprimere sé stesso. In questa sfilata ha giocato con uno dei tessuti più iconici, il cachemire, cambiando sempre forma e utilizzo



Importante avvenimento tenutosi venerdì 13 Gennaio, il centenario di Colmar, che per l’occasione presenta una nuova collaborazione per la sua linea Lusso, “Colmar Revolution”.


Ed ora non ci resta che aspettare la Milano Fashion Week di Febbraio, per ammirare le novità dedicate al mondo femminile!


Vuoi sapere di più? Seguimi sul mio sito www.sales-assistant.it


Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page